ticinolibero
Cronaca
20.03.20 - 18:490

La quarantena passa da 5 a 10 giorni anche in Svizzera

Tutte le persone che presentano sintomi di una malattia acuta delle vie respiratorie (p. es. con tosse, mal di gola, difficoltà respiratorie), con o senza febbre, devono auto-isolarsi a casa autonomamente per almeno 10 giorni

BERNA – Il Consiglio federale ha tenuto oggi l’ennesima conferenza stampa, presente anche il numero uno dell’Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP), ma non ha fornito un’informazione importantissima: la durata della quarantena raddoppia, da 5 a 10 giorni. La Svizzera si adegua dunque parzialmente alla maggior parte del mondo, dopo la quarantena è fissata in due settimane.

La notizia è stata pubblicata sul sito dell’UFSP: “Con il forte aumento dei casi di COVID-19 in Svizzera vi è attualmente una probabilità alta che una persona affetta da una malattia respiratoria acuta sia affetta dal nuovo coronavirus – si legge nella comunicazione -. Occorre inoltre adottare tutti i provvedimenti possibili e necessari per rallentare la diffusione e appiattire la curva epidemica. Ciò permette inoltre di evitare la presenza non necessaria di persone contagiose nelle strutture sanitarie. I malati che non necessitano di una presa a carico medica restano a casa autonomamente e vengono sottoposti al test soltanto se il medico curante lo ritiene necessario.

I malati che non necessitano di una presa a carico medica vengono sottoposti al test soltanto se il medico curante lo ritiene necessario (p. es. per proteggere terzi particolarmente a rischio) e restano a casa autonomamente.

Tutte le persone che presentano sintomi di una malattia acuta delle vie respiratorie (p. es. con tosse, mal di gola, difficoltà respiratorie), con o senza febbre, sensazione di febbre o dolori muscolari, devono auto-isolarsi a casa autonomamente per almeno 10 giorni. Questa regola vale anche per i casi di COVID-19 confermati da test di laboratorio. Le persone che presentano sintomi devono telefonare al medico o a una struttura sanitaria soltanto se le condizioni di salute lo richiedono o se la malattia peggiora (p.es. persone particolarmente a rischio o se i sintomi respiratori si aggravano).

 

Per tutte le persone che presentano sintomi di una malattia acuta delle vie respiratorie vale quanto segue:

 

Se le condizioni generali di salute lo consentono è possibile isolarsi a casa (auto-isolamento) per un periodo fino a 48 ore dopo la scomparsa dei sintomi, se sono trascorsi almeno 10 giorni dalla loro comparsa.

Le persone gravemente malate vengono isolate in ospedale. È possibile tornare a casa in auto-isolamento non appena le condizioni cliniche lo consentono. Altrimenti l’isolamento in ospedale è revocato 48 ore dopo la scomparsa dei sintomi, se sono trascorsi almeno 10 giorni dalla loro comparsa”.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Attualità
© 2021 , All rights reserved


Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile