ticinolibero
Cronaca
05.05.20 - 14:400
Aggiornamento : 08.05.20 - 18:10

Nominativo, numero di telefono e massimo quattro clienti per tavolo: così riaprono i ristoranti in Svizzera

Il presidente di GastroSuisse ha confermato le indiscrezione al Blick. Tra i tavoli ci dovranno essere obbligatoriamente due metri di distanza e bisogna essere pronti a rinunciare alla privacy

ZURIGO – Dal prossimo 11 maggio si potrà ritornare al ristorante e nei bar. Lo ha deciso la scorsa settimana il Consiglio Federale annunciando una riapertura piuttosto discussa in Ticino. Ma in che modo si potrà tornare nei ristoranti? Le direttive di protezione pensate da GastroSuisse dovrebbero essere svelate nel pomeriggio, ma il Blick anticipa alcune delle regole che contraddistingueranno pranzi e cene nei ristornati dalla prossima settimana.

Allo stesso tavolo – scrive il quotidiano – si potranno sedere massimo quattro persone, eccezion fatta per le famiglie con più bambini. Tra un tavolo e l’altro, invece, ci dovranno essere almeno due metri di distanza. Ma non è l’unica novità. No, perché chi vorrà andare al ristorante dovrà essere pronto a rinunciare a parte della privacy. GastroSuisse – riporta il Blick – avrebbe infatti deciso che ogni cliente di bar e ristoranti dovrà fornire nome, cognome e numero di telefono. In questo modo, si pensa di poter evitare una diffusione incontrollata del virus.

Il presidente di GastroSuisse Casimir Platzer ha confermato le indiscrezioni aggiungendo che “fornire i dati personali non costituisce un problema per chi non vede l’ora di tornare nei ristoranti”.

TOP NEWS Attualità
© 2020 , All rights reserved


Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile