ticinolibero
TIPRESS
Cronaca
18.09.20 - 09:150

"Perché non tutti i contagi nelle scuole vengono resi pubblici?"

Edo Pellegrini interpella il Consiglio di Stato: "Con quali criteri si decide se rendere pubblica la comunicazione?"

BELLINZONA  – "Il Governo nasconde i casi di Covid nelle scuole ticinesi?". È quanto chiede al Governo il deputato UDC Edo Pellegrini attraverso un'interpellanza mirata. "Nel pomeriggio di oggi (ieri per chi legge ndr) – si legge nell'atto parlamentare –, un genitore piuttosto preoccupato di un alunno di una scuola professionale mi ha riferito che il figlio ha ricevuto, a scuola, la notizia di un caso di positività al Covid-19."

"Non si tratta – specifica – della SPAI di Trevano cui fa riferimento il comunicato stampa odierno di DECS e DSS". Alla luce di quanto esposto, ecco le domande sottoposte al Consiglio di Stato:

1. Come mai nessun comunicato in merito è stato emesso?

2. Ci sono altri casi di positività nelle Scuole che non sono stati resi pubblici?

3. Non ritiene il CdS che le famiglie abbiano il diritto di essere tempestivamente ed esaurientemente informate di ogni caso di positività riscontrato nelle scuole frequentate dai figli, anche perché se, in teoria, tutte le misure di precauzione
(distanziamento – mascherine, se il distanziamento non è possibile) vengono rispettate, nella pratica mi risulta che le cose non stiano sempre esattamente così?

4. Se la risposta alla precedente domanda è negativa, può il CdS p.f. precisare quali sono i criteri adottati per la comunicazione/non comunicazione dei casi di positività?

TOP NEWS Attualità
© 2020 , All rights reserved


Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile