ticinolibero
TIPRESS
Cronaca
04.03.21 - 08:440

"Riaperture sì, ma con la testa"

Il direttore sanitario della Moncucco Christian Garzoni: "Basta guardare oltre confine per capire cosa comportano delle riaperture incontrollate"

TICINO – 28, 44, 72. Quelli che avete appena letto sono i contagi da coronavirus registrati in Ticino negli ultimi tre giorni. Una tendenza al rialzo dopo quasi un mese di discesa. "Per il momento non griderei al lupo", afferma il direttore sanitario della Clinica Luganese Moncucco Christian Garzoni a Tio. "Dobbiamo andare avanti e prestare attenzione. Un rilassamento può essere altamente pericoloso".

Garzoni spiega anche che "oltre la metà dei casi 'ticinesi' corrisponde alla variante inglese. Se i numeri dovessero aumentare nei prossimi giorni avremo un problema. Per contro, il vaccino funziona e dobbiamo procedere spediti con le vaccinazioni a tutta la popolazione".

Sulle riaperture Garzoni predica prudenza. "Basta guardare oltre confine per capire cosa comportano delle riaperture incontrollate. Riaprire sì, ma con la testa".

TOP NEWS Attualità
© 2021 , All rights reserved


Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile