ticinolibero
Cronaca
05.03.21 - 14:420
Aggiornamento : 15:28

"Alle 22.45 hanno lasciato gli spazi comuni". "Lacerenza era tranquillo quando la Polizia lo ha portato via"

Dall'Hotel La Tureta, dove l'influencer è stato prelevato, ci raccontano la serata di ieri. Le stanze prenotate erano cinque, per un totale di 8 persone

GIUBIASCO - Davide Lacerenza ieri sera è arrivato con altre sette persone all'Hotel La Tureta di Giubiasco, ci racconta il personale dell'albergo. Avevano prenotato cinque stanza, di cui alcune doppie.

Il check out era previsto per oggi a mezzogiorno, quindi tutti hanno lasciato l'hotel, tranne l'influencer e imprenditore milanese che è stato fermato dalla Polizia. "Tutto si è svolto in modo tranquillo, lui lo era. I poliziotti sono andati a bussare alla sua stanza e lo hanno portato via", ci spiega un'addetta alla reception (nome noto alla redazione), che per farci capire che cosa sia successo ieri sera ci passa una collega (nome noto alla redazione).

È preoccupata per il nome dell'hotel. "Sa, è già un periodo davvero difficile e situazioni come quelle di ieri sera non sono per nulla piacevoli, anzi. Non lo è stato per il mio personale".

Il gruppo di Lacernza stava facendo festa nei locali comuni. "Noi possiamo dare ai clienti dell'albergo da mangiare e da bere, basta che rispettino le norme, ovvero non più di quattro persone per tavolo con le distanze. E, mi creda, i criteri erano rispettati. Alle 23 nessuno può più stare negli spazi comuni", prosegue la donna. 

Erano le 22.45 circa quando gli addetti dell'albergo sono riusciti a far allontanare il gruppetto dagli spazi comuni. "Poi non siamo responsabili di ciò che fanno", precisa la nostra interlocutrice.

Tutti sono poi usciti, diretti verso la scuola media di Locarno, dove hanno proseguito la loro serata. Sono rientrati durante la nottata. "Le stanze prenotate erano cinque, non sappiamo in quanti siano tornati e quanti abbiamo dormito altrove", precisa la prima persona con cui abbiamo parlato. 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Attualità
© 2021 , All rights reserved


Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile