ticinolibero
Cronaca
16.05.21 - 12:150

Commercianti in protesta (e in mutande) contro il tampone obbligatorio per andare in Italia

#Apriteledogane è lo slogan scelto dal gruppo di commercianti che ieri ha fatto sentire la propria voce a Lavena Ponte Tresa

LAVENA PONTE TRESA – #Apriteledogane. È questo lo slogan che un gruppo di commercianti di Lavena Ponte Tresa ha scelto per protestare contro il tampone obbligatorio per chi si reca oltre confine. In particolare, i commercianti della zona di confine chiedono che i ticinesi possano fare ritorno in Italia senza particolari restrizioni. 

"Ci avete lasciato in mutande". E in mutande, i commercianti, si sono messi per davvero a pochi passi dalla dogana per protestare e fare sentire la propria voce. La protesta è andata in scena ieri. "Di sabato – raccontano sui social –, di solito, è il giorno in cui c'è più lavoro a causa dell'importante afflusso di ticinesi".

"Ci sentiamo presi in giro. La vaccinazione dovrebbe consentire di entrare in Italia. Chiediamo un libero passaggio, perlomeno nei 20 chilometri dopo il confine", spiegano in un video gli esercenti. 

 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Attualità
© 2021 , All rights reserved


Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile