ticinolibero
TiPress/Samuel Golay
Cronaca
06.06.21 - 14:320
Aggiornamento : 17:55

"Non siamo molinari. Ma non vogliamo che la destra possa strumentalizzare quanto successo". Due giovani cercano di cancellare le scritte

Sono due fidanzati, ieri erano alla manifestazione e ora si stanno recando a Lugano per provare a riparare i danni di ieri. "Sono di 3-4 persone su 3mila. E ieri non era solo pro o contro Molino, c'era altro"

LUGANO - Hanno 25 anni lui e 23 lei e in questo momento sono in auto per recarsi a Lugano. La volontà? Non passeggiare sul lungolago o prendere un gelato, bensì pulire, o almeno provarci, le scritte lasciate ieri ai margini della manifestazione. Andres e Clelia non ci stanno al fatto che la manifestazione di ieri venga vista solo per i vandalismi.

Ci raccontano chi sono mentre si recano sul posto. Non sono molinari. "Abbiamo partecipato qualche volta a eventi, ma ieri eravamo lì a titolo personale", ci spiega Clelia. "Ritengo che le autorità abbiano sbagliato ed ero lì per dire quello".

Andres aggiunge che "ci siamo sentiti molto dispiaciuti stamattina, leggendo che dopo il corteo di ieri tutti si soffermavano solo sulle scritte che sono state fatte, si vede anche dallo stile, da sole 3-4 persone. Una percentuale bassissima su 3mila persone. Si poteva pensare che succedesse, come accade a Carnevale o agli stadi, anzi lì vedo cose peggiori. Ma nessuno ne parla. Brutto, secondo me, definire quel che è successo solo per le scritte. Ripeto, non faccio parte di niente, ho molto rispetto dell'autogestione, credo sia importante per ciascuno avere un posto dove poter essere come si desidera, anche fuori dallo standard".

Clelia tocca il tema politico. "Ieri, mentre tornavo a casa dalla manifestazione, ho letto il comunicato dell'UDC. L'idea di andare a togliere le scritte è mia, perché non voglio lasciare spazio alla destra, ma non solo, per strumentalizzare un ideale giusto, che come abbiamo visto buona parte della popolazione ticinese ritiene importante. Peccato per qualche disturbatore, si è cercato di dissuaderli, ma questo non è fotografabile, le scritte sì. Non vogliamo che si strumentalizzi un evento che è stato bellissimo".

Se i molinari non vogliono apparire 'solo' per le scritte, perché non le cancellano loro?, chiediamo. Perché due giovani che sono sostenitori del principio ma non fanno parte del CSOA? "ieri non era solo una questione di pro o contro il Molino. C'erano tante tendenze e tante ideologie, molte persone che chiedevano solo uno spazio aggregativo. E chissà che non si aggiunga qualcuno degli autogestiti, e non solo, a noi".

Diversi giovani sono stati attivi per le strade, non solo i due con cui abbiamo parlato. Ma la Polizia ha spiegato loro che il rischio è, seppur in buona fede, di creare maggiori danni, chiedendo di non intervenire su immobili privati. 

 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Attualità
© 2021 , All rights reserved


Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile