ticinolibero
TIPRESS
Cronaca
10.06.21 - 09:180

Visite negli ospedali possibili senza test

I pazienti ricoverati in strutture somatiche acute potranno ricevere, a partire dal terzo giorno di degenza, due visitatori anziché uno

BELLINZONA – L’andamento epidemiologico attuale e l’ottima adesione alla vaccinazione da parte della popolazione permettono di ulteriormente allentare le misure di protezione in atto nelle strutture somatiche acute. La nuova Direttiva del medico cantonale è entrata in vigore ieri, mercoledì 9 giugno.

L’andamento epidemiologico attuale, che si sta mostrando favorevole sia in termini di nuovi casi positivi, sia di nuovi ricoveri, e l’importante adesione della popolazione alla vaccinazione permettono di rivedere ulteriormente le direttive per l’accesso alle strutture somatiche acute del Cantone Ticino.

In particolare, è possibile ora procedere con degli allentamenti per le modalità di visita ai pazienti. Pertanto, da subito non è più obbligatorio presentare un test antigenico rapido con risultato negativo per rendere visita a un paziente, il quale potrà ricevere – a decorrere dal terzo giorno di degenza – due visitatori anziché uno.

L'Ufficio del medico cantonale del Dipartimento della sanità e della socialità continua a monitorare costantemente la situazione al fine di garantire la dovuta sicurezza alle persone che si trovano degenti in una struttura, e confida nella buona osservanza delle misure igieniche tuttora raccomandate.  

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Attualità
© 2021 , All rights reserved


Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile