ticinolibero
Cronaca
17.07.21 - 10:470

In Germania e Belgio aumentano le vittime. In Svizzera si tengono d'occhio laghi e fiumi

Le vittime tedesche sono 130, con però 1'300 dispersi, mentre quelle belghe sono 20 e altrettanti i dispersi

SVIZZERA/GERMANIA/BELGIO - Le vittime del maltempo in Germania sono 133, drammatica situazione anche in Belgio e Olanda. E pure in Svizzera si continua a guardare con preoccupazione ai fiumi. Decisamente siamo in un periodo in cui piogge e alluvioni stanno mettendo in ginocchio diversi paesi.

In Germania le vittime accertate hanno superato le 130 (90 nella Renania-Palatinato e 43 nella Renania Settentrionale-Westfalia), ma non bisogna scordare che ci sono circa 1'300 dispersi nella sola Renania-Palatinato.

In Belgio invece si contano 20 decessi, praticamente tutti a Liegi, e altrettanti dispersi. Fortunatamente la meteo sta migliorando.

Per quel che concerne invece la Svizzera, se a Sud delle Alpi è tutto sotto controllo, anzi c'è il sole, si temono ancora esondazioni e frane. Resta in vigore l'allerta di grado 5, ovvero la massima, per i laghi di Bienne, Thun, dei Quattro Cantoni, sebbene il primo sia sceso di 2 centrimetri e gli altri due siano costanti. Si è abbassato invece il lago di Brienz, di ben 12 centimetri, facendo diventare l'allerta di grado 3. A Lucerna, dove ieri il lago è esondato, la situazione non è mutata.

Preoccupano anche alcuni fiumi, in particolare l'Aare in diverse zone.  

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Attualità
© 2021 , All rights reserved


Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile