ticinolibero
Cronaca
11.08.21 - 20:240

"Addio a un grande uomo"

FC Lugano e HCL: "Grazie Marco a nome di tutti i tifosi bianconeri per quanto hai voluto e saputo fare per il nostro Cantone e per la nostra amata Città di Lugano"

*Comunicato FC Lugano

La notizia del grave malore che aveva colpito martedì mattina il sindaco Marco Borradori si è sparsa come un fulmine a ciel sereno in città e nel cantone. Immediatamente sui social hanno cominciato ad apparire frasi di augurio e di sostegno a una persona amatissima al di là degli schieramenti partitici. L’emozione e l’angoscia di tutto il  paese è proseguita per tutta la netta e la mattinata. Infine verso le 18.30 di mercoledì 11 agosto è giunta la ferale notizia:  Lugano ha perso il suo sindaco, una figura carismatica e gioviale, generosa e autorevole. Borradori era nato il 6 giugno 1959 aveva conseguito il brevetto di avvocato studiando a Zurigo e dal 1991 era entrato in politica attiva come consigliere nazionale, in seguito municipale di Lugano e poi dal 1995 al 2013 consigliere di Stato. Da quell’anno era tornato ad occuparsi di politica luganese rientrando in Municipio e venendo eletto alla guida del Municipio.

Delle capacità politiche, della disponibilità al dialogo e della lungimiranza di Marco Borradori scriveranno in queste ore altri. A noi piace ricordare la persona sensibile molto vicina a tutti gli sportivi e alle società sportive. Da giovane aveva militato, con ottimi risultati, nella locale squadra di tennis da tavolo. La passione per lo sport gli era sempre rimasta e lo si vedeva spesso praticare jogging o nuotare in piscina o nel lago. Il sindaco ha abbracciato sin dall’inizio la causa del Polo sportivo e degli eventi, riprendendola dalla precedente amministrazione. Ha difeso il progetto con grande passione (“giocate con il fuoco” disse in un famoso dibattito ai referendisti definiti “profeti del declino”) e si stava preparando a sostenere lo sport e il PSE di fronte al popolo nella votazione di fine novembre.

Purtroppo Marco non potrà portare a termine questo progetto e il sogno di vedere Lugano procedere alla pari con le altre città svizzere. Ma gli sportivi, il FC Lugano in  prima fila, gli assicurano che faranno tutto il possibile per onorare la sua memoria e far trionfare il sì. Lo dobbiamo a un grande sindaco e a un grande uomo. Ai famigliari in lutto il presidente, i dirigenti, i giocatori e tutti i tifosi della squadra bianconera porgono le più sentite condoglianze.

Ciao Marco, sei stato unico e non ti dimenticheremo.

Comunicato Hockey Club Lugano:

Con l’animo triste per una scomparsa troppo prematura, il Consiglio d’Amministrazione, i dirigenti, i giocatori, i collaboratori e l’intera famiglia dell’Hockey Club Lugano si stringono con affetto attorno ai familiari di Marco Borradori cui porgono le più sentite condoglianze.

Consigliere Nazionale dal 1991 al 1995, Consigliere di Stato dal 1995 al 2013, Sindaco della Città di Lugano dal 2013 ad oggi, Marco Borradori ha segnato profondamente la vita politica e istituzionale del nostro Cantone degli ultimi trent’anni.

La sua energia, il suo entusiasmo contagioso, il suo calore umano e la sua empatia nel dialogare e ascoltare le persone di ogni ceto e formazione sono stati il suo segno distintivo e lo hanno reso uno tra i politici più amati e popolari della storia del Canton Ticino.

Lo ricorderemo così: cordiale, sorridente, innamorato della vita, ma anche spirito libero e indipendente, tenace e determinato nel perseguire i suoi obiettivi, mettendoci anche la faccia.

Grazie Marco a nome di tutti i tifosi bianconeri per quanto hai voluto e saputo fare per il nostro Cantone e per la nostra amata Città di Lugano.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Attualità
© 2021 , All rights reserved


Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile