ticinolibero
Cronaca
12.09.21 - 18:030
Aggiornamento : 17.09.21 - 15:57

Agente che era stata condannata e licenziata dalla Cantonale per truffa assunta a Caslano

La donna ha partecipato assieme a quattro colleghi a un concorso per tre posti per lavorare alla Malcantone Ovest e lo ha vinto. Il Consiglio di Stato l'aveva licenziata dopo la condanna nel 2018

CASLANO - Era stata licenziata dalla Cantonale dopo una condanna per truffa alle assicurazioni, ora è stata assunta assieme a due colleghi con un concorso, a cui pare abbiano partecipato solamente in cinque, per la Polizia di Caslano.

La vicenda è quella di una donna, che tra il 2016 e il 2017 tentò tre truffe, di cui due andate a buon fine. Con l'appoggio di un garage di Riva San Vitale, si maggiorava il costo della riparazione dell'auto in modo da evitare il pagamento della franchigia di 1'000 franchi. A rimetterci era la compagnia assicurativa, vittima della frode.

La donna fu condannata a una pena pecuniaria sospesa di cinquanta aliquote giornaliere e al pagamento di una multa, il Consiglio di Stato poi la licenziò: era l'ottobre 2018.

Ora ha ritrovato un posto di lavoro, a Caslano alla Malcantone Ovest.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Attualità
© 2021 , All rights reserved


Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile