ticinolibero
Il Santuario della Madonna del Sasso, dove è custodito "Il Trasporto di Cristo al sepolcro" di Ciser
Cronaca
25.09.21 - 10:140

A duecento anni dalla sua nascita, un ricco programma per omaggiare Ciseri

Dal primo ottobre sono in programma numerosi eventi dedicati all'artista

LUGANO - Durante la conferenza stampa di ieri, venerdi 24 settembre, è stato illustrato il programma dedicato ai festeggiamenti del bicentenario della nascita di Antonio Ciseri (1821–1891). In particolare sono state presentate le mostre dedicate all’artista, che verranno inaugurate in diverse sedi espositive del Cantone.

Proseguono dunque le iniziative per l’«Anno ciseriano 2021» e il primo evento in calendario è previsto il prossimo 3 ottobre con l’apertura, presso il Museo d’arte della Svizzera italiana di Lugano, di una mostra allestita a Palazzo Reali con le opere della Collezione della Città. Accanto al grande dipinto storico La partenza di Giano della Bella per il volontario esilio e a una serie di ritratti, saranno esposti i bozzetti, studi e disegni preparatori per alcuni dei suoi maggiori capolavori.

A partire dal 10 ottobre si potrà invece visitare la mostra al Museo Casorella di Locarno, frutto di una collaborazione tra i Servizi culturali della Città di Locarno e l’Associazione Antonio Ciseri 2021. La mostra riunisce un nucleo di opere presenti sul territorio, quasi tutte di proprietà privata, alcune esposte per la prima volta. Attraverso i ritratti, le grandi tele religiose e storiche, e una selezione di bozzetti e disegni, il percorso espositivo darà riscontro del contesto e della cerchia alla quale Antonio Ciseri aveva accesso in Ticino.

In occasione della mostra locarnese, sarà anche attiva una collaborazione con il Dipartimento Formazione e Apprendimento della SUPSI, nello specifico nel contesto della formazione dei
docenti di Arti visive e plastiche per il settore della Scuola Media, che lavoreranno sulle tele di Ciseri.

Seguirà, il 30 ottobre, l’apertura della mostra al Museo Castello San Materno di Ascona, dove si potrà ammirare una selezione di ritratti realizzati dal Ciseri, tutti provenienti da collezioni private ticinesi. La mostra diventerà anche uno spazio esclusivo di scoperta e studio per due classi del Collegio Papio di Ascona, che lavoreranno sul tema del ritratto con le docenti di arte visiva e in collaborazione con il FAI Swiss, fondazione associata al FAI-Fondo Ambiente italiano.

Durante le mostre di Lugano, Locarno ed Ascona, a partire dal 10 ottobre, verrà inoltre presentato in proiezione continua “A.C. Pinxit. Viaggio in quattro opere” un breve documentario d’arte del regista Adriano Kestenholz.

Infine, a partire dal 14 novembre, la Pinacoteca cantonale Giovanni Züst di Rancate dedicherà una mostra-dossier all’allievo di Antonio Ciseri di maggior talento, Giacomo Martinetti (1842–1910), pittore nato a Firenze da famiglia originaria di Barbengo: qui si conservano, nella chiesa di Cernesio, due importanti opere. La sua formazione iniziale si compie presso l’Accademia di belle arti di Firenze, ma decisivo è il rapporto con il conterraneo Antonio Ciseri con cui stabilisce un legame di amicizia e fiducia. Martinetti lavora soprattutto su temi sacri, anche per i francescani di Gerusalemme, per i quali esegue diverse tele di grande formato. Nonostante il successo riscosso in vita è stato in seguito dimenticato. La mostra-dossier e il catalogo rappresenteranno l’occasione per riscoprirlo.

Ricordiamo inoltre che fino al 28 novembre sarà possibile visitare il Museo della Madonna del Sasso a Orselina che ospita stabilmente due sale dedicate a opere di Antonio Ciseri. Inoltre, fino al 17 ottobre, si potrà ancora visitare l’allestimento curato dall’ARCT “Antonio Ciseri e gli avi da Ronco a Firenze” presso Casa Ciseri a Ronco Sopra Ascona.

A completare il vasto programma espositivo, l’Associazione Antonio Ciseri 2021 propone una serie di appuntamenti paralleli (incontri, conferenze, visite guidate), utili ad approfondire l’arte di Antonio Ciseri e a facilitare la conoscenza e la fruizione del suo importante lascito artistico.

Programma:

1 ottobre 2021, ore 10:30, Lugano, MASI | Palazzo Reali preview per la stampa, 2 ottobre, 10:00–18:00 preview gratuita per il pubblico, 3 ottobre, apertura della mostra “Antonio Ciseri” a cura di Cristina Sonderegger.

9 ottobre 2021, ore 17:30, Locarno, Museo Casorella – Inaugurazione della mostra “Omaggio ad Antonio Ciseri in Ticino” a cura di Veronica Provenzale.

10 ottobre 2021, ore 10:30, Muralto, Palazzo dei Congressi – Conferenza di Ettore Spalletti, Antonio Ciseri “compositore”: dalla pittura di storia ai soggetti religiosi e Ilaria Ciseri, Antonio Ciseri e l’arte del ritratto, tra Firenze e Locarno.

20 ottobre 2021, ore 18:30, Muralto, Palazzo dei Congressi – Presentazione della monografia “Antonio Ciseri e il Ticino” e tavola rotonda condotta dalla curatrice Veronica Provenzale, con Simonetta Biaggio-Simona e Giulio Foletti. Segue la presentazione del video del regista Adriano Kestenholz “AC Pinxit. Viaggio in quattro opere”.

29 ottobre 2021, ore 18:00, Ascona, Museo Castello San Materno – Inaugurazione della mostra “Antonio Ciseri e il Ticino. Ritratti dalle collezioni ticinesi”.

14 novembre 2021, Rancate, Pinacoteca cantonale Giovanni Züst – Apertura della mostra-dossier “Giacomo Martinetti (1842–1910). Omaggio all’allievo ticinese di Antonio Ciseri” (14.11.2021–25.4.2022).

20 novembre 2021, ore 14:00, Orselina, Museo e Santuario della Madonna del Sasso – Visita guidata di Lara Calderari e Diana Rizzi (Ufficio dei beni culturali), “Il Trasporto di Cristo al sepolcro e le opere del Museo della Madonna del Sasso di Orselina”. È richiesta l’iscrizione all’indirizzo dt-ubc@ti.ch

12 dicembre 2021, ore 11, Muralto, Palazzo dei Congressi – Musei Virtuali: l’esempio di “Virtual Ciseri” – Stefano Gilardi con Marco Meneguzzo e Giuliano Bianucci 

Gli eventi per il festeggiamento del bicentenario sono promossi dall’Associazione Antonio Ciseri 2021 presieduta da Paolo Senn, sindaco di Ronco sopra Ascona, e composta da: Stefano Gilardi (sindaco di Muralto), Dario Bianchi, Luca Dadò, Adriano Kestenholz, Veronica Provenzale, Marco Simona (segretario), Marino Viganò. L’iniziativa ha usufruito del sostegno finanziario dei Comuni di Ronco sopraAscona, Orselina, Muralto, Gambarogno, Minusio, Centovalli, Brissago, Losone, Brione sopra Minusio e Gordola come pure dall’Ente Regionale per lo Sviluppo del Locarnese e Vallemaggia (ERS-LVM), dall’Organizzazione turistica Lago Maggiore e Valli (OTLVM) e dalla Fondazione per la Cultura nel Locarnese. A favore dell’Associazione è giunto anche il sostegno di importanti partner privati quali BancaStato, LG Swiss Broker, Società Elettrica Sopracenerina SA e Funicolare SA.

Maggiori informazioni su: www.antoniociseri.ch

TOP NEWS Attualità
© 2021 , All rights reserved


Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile