ticinolibero
Il blog di Mirko
18.02.22 - 16:470

A Carnevale ogni baccalà vale!

Il baccalà, ovvero il merluzzo nordico grigio, è il pesce di carne bianca per eccellenza che arriva dalla Scandinavia. Al Montalbano di Stabio lo cuciniamo così...

di Mirko Rainer

Non è stato difficile incoronarlo nel corso della storia gastronomica come il re delle tavole del Carnevale, periodo in cui bisognava “levare la carne”, grazie alle sue proprietà nutritive e all’estrema versatilità delle sue preparazioni. Il baccalà, ovvero il merluzzo nordico grigio, è il pesce di carne bianca per eccellenza che arriva dalla Scandinavia e che viene conservato sotto sale seguendo antichi metodi di lavorazione e conservazione.

Molto diverso dallo stoccafisso, che pur essendo sempre merluzzo, viene invece essiccato e che poi per essere consumato dovrà essere ammorbidito e non dissalato. Il nome baccalà deriva dal tedesco e dal fiammingo “Kabeljau”, a sua volta riconducibile all’espressione “bastone di pesce”, tipica forma che assume il merluzzo con questa disidratazione ed essiccazione sotto sale che ne allunga i tempi di conservazione.

Il profumo, definiamolo così, lo so che non è dei più piacevoli, ma il suo gusto caratteristico lo rendono comunque uno dei pesci più consumati e apprezzati al mondo. Anche perché ricchissimo di omega 3, vitamine B12 e B6 lo si può tranquillamente definire uno dei nostri migliori alleati contro il colesterolo.

Buono è buono, sano è sano, e adesso come lo prepariamo? Ci sono i portoghesi che hanno previsto 366 ricette, una al giorno, includendo anche gli anni bisestili; in Italia è preparato da Nord a Sud, tra i più popolari il baccalà alla vicentina con la polenta, alla livornese, alla romana, alla napoletana e alla messinese con pomodoro e olive.

Ricette tante e per accompagnarle una classica Lugana. Un vino bianco DOC del Lago di Garda. Profumato, fresco con delle sensazioni agrumate e con un profilo minerale. La sua sapidità decisa lo rende il perfetto compagno del baccalà. 

Qui al Ristorante Montalbano di Stabio, lo Chef Andrea Bertarini lo cucina a temperatura ridotta, emulsionandolo con olio di vinaccioli per esaltarne al massimo il sapore e il colore.

Potrebbe interessarti anche
Tags
carnevale
baccalà
merluzzo
carne
pesce
scandinavia
arriva
stabio
carne bianca
merluzzo nordico grigio
TOP NEWS Magazine
© 2022 , All rights reserved


Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile