ticinolibero
Politica
05.11.20 - 08:430

Joe Biden vede la vittoria. Furia Trump: "Brogli. Pronti al ricorso"

All'ex vice presidente dell'era Obama manca poco per guidare il Paese. Il tycoon annuncia "reclamo alla Corte suprema"

AMERICA – Anche la seconda notte di elezioni presidenziali negli Stati Uniti non ha portato a un verdetto definitivo. Una cosa è certa, però. Donald Trump ha cantato vittoria troppo presto (vedi articoli suggeriti). Perché il rivale Joe Biden ha guadagnato consensi, e Stati, con il passare delle ore. E ora è lui il grande favorito nel testa a testa verso la Casa Bianca.

All’ex vice presidente dell’era Obama – stando alle proiezioni dei grandi network – mancano sei grandi elettori per diventare il nuovo presidente americano. A conti fatti, significa, che basterebbero le vittorie in Nevada e Arizona, dove attualmente è in vantaggio a poco dal termine dello scrutinio.

Il probabile futuro presidente ha parlato ieri alla Nazione. Lo ha fatto (quasi) già da presidente. “È chiaro – ha detto – che vinceremo in abbastanza Stati per ottenere i 270 voti, ma non sono qui per dire che abbiamo vinto. Sono qui per dirvi che quando il conteggio sarà finito saremo vincitori”.

Ma Donald Trump non ci sta e non vuole saperne di arrendersi. Il tycoon denuncia brogli in tutta la Nazione e ha già annunciato di voler ricorrere alla Corte suprema. “Ci stanno rubando le elezioni e non lo permetteremo”, ha detto Trump.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Politica
© 2021 , All rights reserved


Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile