ticinolibero
Politica
23.12.20 - 09:450

Svizzera-Italia, oggi è il giorno della firma!

Sarebbero stati limati alcuni dettagli dell'accordo parafato ormai cinque anni fa. Nel pomeriggio Cassis, Gobb, Vitta e Stoffel presenteranno il documento

ROMA - Oggi è il giorno X! Dopo cinque anni di attesa, di tira e molla, di polemiche, Svizzera e Italia firmeranno l'accordo fiscale! Le indiscrezioni che ieri parlavano di un incontro risolutivo hanno trovato riscontro e in mattinata verrà apposta la storica firma.

L'accordo, ricordiamolo, era stato parafato nel 2015, poi la firma era sempre slittata, anche a causa dei cambi di governo della vicina Penisola e dei termini che non convincevano. Le trattative avrebbero garantito al Ticino di incassare l'80% delle imposte prelevabili alla fonte, contro il 70% di cui si parlava originariamente, quel che resta sarà ristornato all'Italia. Aveva fatto molto discutere anche l'imposizione fiscale dei frontalieri, si è dunque creata una doppia soluzione. Per quelli attivi già ora in Svizzera, ci sarà il prelievo alla fonte in Svizzera e nessuna imposta in Italia, mentre per i nuovi  pagheranno le imposte anche in Italia ma si vedrebbero dedurre la parte pagata in Svizzera, oltre a beneficiare di una franchigia di 10 mila euro. Rimane la questione ristorni: l'accordo parafato e mai firmato parlava di un'abolizione, si dovrebbe andare verso un periodo transitorio di 15 anni.

Nel pomeriggio a Bellinzona in conferenza stampa verrà presentato quanto firmato. Saranno presenti il Consigliere federale e capo del Dipartimento federale degli affari esteri Ignazio Cassis, il presidente del Consiglio di Stato Norman Gobbi, il direttore del Dipartimento delle finanze e dell’economia Christian Vitta e, di ritorno da Roma, Daniela Stoffel.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Politica
© 2021 , All rights reserved


Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile