ticinolibero
Politica
21.05.21 - 14:060

L'MPS manifesta davanti (e dentro) a BancaStato: "Basta investimenti in aziende responsabili della crisi climatica"

Non piacciono gli investimenti, per esempio, in chi estrae carbone. "Se influenzare l'operato delle grandi banche appare oggi difficile, appare più facile con chi detiene la proprietà di BacaStato. Tutti i partiti parlano di ambientalismo..."

BELLINZONA - "Chiediamo oggi, da subito, un’economia basata al 100% sulle energie rinnovabili
e quindi che anche la finanza non investa più in qualsiasi tipo di combustibile fossile", rivendica l'MPS. E non lo fa solo con un volantino o un comunicato stampa, ma manifestando davanti e all'interno della sede di BancaStato a Bellinzona.

Perché BancaStato è subito spiegato, lo si legge anche nel volantino diramato. L'MPS ritiene che il fatto che le banche sostengano gli investimenti e le attività nella produzione e nel commercio di materie prime le renda in parte responsabili della crisi climatica. "Se influenzare l’operato delle grandi banche appare, purtroppo, oggi difficile perché necessiterebbe perlomeno un’incursione nel loro diritto assoluto di proprietà (senza di che ci si limita a prediche, rispettabili, ma prediche), intervenire, in materia di sostenibilitaà appare più facile da parte di chi detiene la proprietà di BancaStato", ovvero il Cantone.

"Viste le rivendicazioni ambientaliste di cui si fregiano ormai tutti i partiti presenti in governo e in Parlamento, si potrebbe pensare che a riflettere sulla sostenibilità degli investimenti di BancaStato ci pensi la commissione del controllo pubblico del Gran Consiglio che ogni anno presenta un rapporto su BancaStato e le sue attività. In realtà, nulla o poco più si trova, se non qualche applauso per i sistemi di aereazione interni nelle proprie sedi, qualche pannello solare e un riciclo di carta da far impallidire un albero", prosegue l'MPS.

Il quale stigmatizza, per esempio, un'intervista di dei direttori di BancaStato, Davide Bignasca, che raccontava di essere stato in Siberia a visitare le miniere di carbone a cielo aperto, sostenendo che “il bilancio èottimo e la crescita è stata armoniosa. Intendiamo continuare a svilupparci gradualmente, sempre all’insegna dei valori di BancaStato che si basano sulla
sostenibilitàdegli affari”.

L'MPS decisamente non ci sta: "BancaStato è una banca pubblica; i suoi investimenti e le sue attività di finanziamento delle imprese non possono sostenere aziende che commerciano in materie prime la cui estrazione e utilizzazione contribuiscono in modo importante alla crisi climatica".

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Politica
© 2021 , All rights reserved


Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile