ticinolibero
Politica
26.06.21 - 10:510

"Basta fare da banca per un gruppo societario", l'UDC lancia l'iniziativa

L'atto di Paolo Pamini propone di adeguare la legge tributaria ticinese ad altri Cantoni e di abbassare le imposte per le attività finanziarie intragruppo

BELLINZONA - Il gruppo UDC Ticino ha deposto un’iniziativa parlamentare elaborata che propone di adeguare la legge tributaria ticinese ad altri Cantoni e di abbassare le imposte per le attività finanziarie intragruppo.

Infatti, sostiene in partito, oggi in Ticino è fiscalmente penalizzante tenere una società che funge da banca di un gruppo societario. Perciò queste società lasciano il Ticino portando con se l’indotto economico". Quindi l'iniziativa, con primo firmatario Paolo Pamini propone "di sgravare le aziende dall'imposta sul capitale proporzionalmente alle pretese vantate verso altre società dello stesso gruppo aziendale".

"Anche se il gettito fiscale diretto di tali società non è importantissimo, esse lo sono invece per l’ecosistema che ruota loro attorno: banche, società parabancarie, legali e consulenti. Con la
nuova legge e la rispettiva riduzione delle imposte si eviterebbe che tali attori lascino il Ticino, e anzi, si attirerebbero nuovi contribuenti", è convinto il partito.

L'iniziativa proposta dal Gruppo UDC si appoggia su una possibilità già prevista dal diritto federale e si ispira alla legge vigente nel Canton Lucerna.

Nella nuova legge proposta dall’UDC "si introdurrebbero dei meccanismi per evitare abusi e un’imposta minima di 500 franchi per coprire le spese amministrative".

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Politica
© 2021 , All rights reserved


Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile