ticinolibero
TIPRESS
Politica
05.07.21 - 16:090

L’UDC trasforma in petizione “Adéss Basta!”

La petizione richiede che la Città conceda spazi ai giovani per attività in spirito di autodeterminazione ma a regole ben precise e, soprattutto, nel rispetto della legge e dell'ordine pubblico

LUGANO – L'iniziativa popolare dell'UDC di Lugano "Adéss Basta!” non è riuscita. Lo comunica lo stesso partito spiegando che l’intenzione ora è quella "di trasformare l’iniziativa popolare comunale “Adéss Basta!” in petizione".

"Malgrado l’impegno profuso – continua la nota – e il riscontro iniziale le 3000 firme necessarie non sono state raccolte entro il termine ufficiale odierno. La petizione richiede che la Città conceda spazi ai giovani per attività in spirito di autodeterminazione ma a regole ben precise e, soprattutto, nel rispetto della legge e dell'ordine pubblico. I fatti del 29 maggio 2021 e tutto ciò che ne è conseguito, soprattutto a livello politico e mediatico, ha generato una certa diffidenza da parte della popolazione, riscontrata da tutti coloro che erano impegnati sul campo nella raccolta delle sottoscrizioni. Una diffidenza che ha giocoforza impattato il risultato finale".

E ancora: "L’UDC Lugano, nel pieno rispetto della nostra democrazia diretta, intende dunque dare voce ai 2823 cittadini aventi diritto di voto a Lugano, depositando a fine estate la petizione e proseguendo dunque la raccolta firme, permettendo così di sottoscriverla anche a coloro che finora ne erano esclusi. L’UDC tiene a ringraziare tutti coloro che hanno sostenuto l’iniziativa come pure tutti i coloro che in questi mesi hanno collaborato attivamente con l’UDC nel portare avanti la proposta".

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Politica
© 2021 , All rights reserved


Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile