ticinolibero
Politica
09.07.21 - 16:550

Numeri di emergenza in tilt, Romano: "Si realizza a scadenza drammaticamente regolare, si faccia qualcosa"

"Semplicemente inaccettabile che non ci sia massima ridondanza e sicurezza sulle chiamate di emergenza!", scrive il popolare democratico, dopo la panne di 112, 117, 118 e 144 in tutto il Paese verificatosi ieri sera

BERNA - Non è la prima volta ma causa sempre disagi: da ieri sera attorno alle 23.45 era impossibile raggiungere i numeri d'emergenza 112, 117, 118 e 144 in tutta la Svizzera. Insomma, se si aveva bisogno dell'ambulanza o dei pompieri, non potevano essere raggiunti. 

Esistevano per fortuna numeri alternativi, disponibili sul sito web di Altert Swiss, e si poteva contattare i vari corpi di Polizia cantonali tramite Twitter. La causa è stata probabilmente un malfunzionamento sulla rete dati, che ha comunque reso insicure diverse persone, che vorrebbero avere (ed è sacrosanto) sempre a disposizione i numeri di emergenza.

Diverse ore di blackout che non sono decisamente piaciute a Marco Romano, Consigliere Nazionale del PPD: "Semplicemente inaccettabile che non ci sia massima ridondanza e sicurezza sulle chiamate di emergenza! Non va risolta la panne, ma il fatto che si realizzi…a scadenza drammaticamente regolare! Sul tema é pendente un mio atto parlamentare: il Consiglio federale imponga prima possible a Swisscom (o se necessario ad un altro provider) la digitalizzazione dell’intero sistema, con ridondanza totale", ha commentato sui social.

TOP NEWS Politica
© 2021 , All rights reserved


Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile