ticinolibero
TiPress
Politica
03.08.21 - 12:430
Aggiornamento : 16.08.21 - 09:33

L'amarezza di Borradori: "Raramente in politica ho provato tanta tristezza. Mi auguro che le indagini si chiudano presto"

Il sindaco commenta con grande rammarico i fischi a Valenzano Rossi durante il discorso del primo agosto e si chiede perché per qualcuno il principio di 'in dubio pro reo' non pare valere per i Municipali coinvolti nel caso dell'ex Macello

LUGANO - Marco Borradori è molto amareggiato dopo quanto successo a Lugano il primo agosto, dove la sua collega municipale Karin Valenzano Rossi è stata fischiata da ambienti probabilmente vicini al Molino (Michel Venturelli aveva organizzato una manifestazione di contestazione all'oratrice).

"Raramente in politica ho provato tanta tristezza. Per me, come per molti, il Natale della patria è un momento di speranza, di unità, di riflessione; un momento quasi ‘sacro’, che io non ho mai visto ferire così", ha detto al Corriere del Ticino.

Il caso della demolizione dell'ex Macello sta sicuramente pesando e il sindaco si chiede, come già aveva fatto altre volte, perché per molti il principio di in dubio pro reo per i Municipali pare non valere.  "Il mio auspicio, senza voler mettere fretta a nessuno, è che le indagini si chiudano presto", si augura il sindaco.

TOP NEWS Politica
© 2021 , All rights reserved


Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile