ticinolibero
Il Blog di Don Gianfranco
26.06.22 - 10:140

Il simbolo del diluvio universale sta guadagnando terreno nel nostro inconscio!

"Prima la pandemia, poi la guerra e ora la siccità: chiari segnali della protesta che la "madre terra" ci sta inviando ogni giorno per tutto il male che le abbiamo provocato"

*Di Don Gianfranco Feliciani

Prima la pandemia, che ci ha fatto sentire, senza più dubbi, tutti membri di un villaggio globale e tutti viaggiatori su un’unica barca che rischia di affondare. Poi la guerra in Ucraina, con i suoi massacri e le sue devastazioni, che minaccia di coinvolgere il mondo intero come un incendio sfuggito al controllo.

Ed ora… questo caldo torrido e questa siccità che mette in ginocchio l’agricoltura, il lavoro, l’economia: segnali inequivocabili della protesta che la “madre terra” ci sta inviando ogni giorno di più per tutto il male che le abbiamo provocato e che non smettiamo di provocare. Stiamo andando di crisi in crisi? L’astronauta Luca Parmitano, rientrando dalla missione spaziale di due anni fa, raccontava com’era mutata nel giro di sei anni la visione del “pianeta azzurro” vista dalla profondità dei cieli.

“Tornavo lassù dopo sei anni, ma affacciandomi di nuovo al nostro belvedere cosmico, scorgevo con amarezza quanto la splendida bellezza che ancora, nonostante tutto, riesce a manifestarsi, fosse stata violentata e deturpata nel breve tempo trascorso. Ero colpito dalle distruzioni degli incendi come quelli devastanti in Australia, dall’estendersi dell’aridità dei suoli, dalla riduzione dei ghiacciai; tutti simboli di un male che sottovalutiamo”. Questo drammatico scenario ha ribaltato il nostro modo di pensare. Fino a ieri eravamo invasi dall’ottimismo di una giovinezza perenne, fiduciosi in una scienza capace di creare un futuro pieno di macchine più intelligenti di noi che avrebbero curato i nostri mali; ora la nostra fantasia si concentra invece sull’idea di una catastrofe che ci estinguerà tutti. Ha detto papa Francesco in una recente catechesi: “Il simbolo del diluvio universale sta guadagnando terreno nel nostro inconscio”.

Dice la Bibbia: “Il Signore vide che la malvagità degli uomini era grande sulla terra e che ogni intimo intento del loro cuore non era altro che male, sempre” (Genesi 6,5). È il binomio peccato-castigo – che Gesù supererà per sempre – raffigurato qui attraverso una sorta di anti-creazione (nella creazione, infatti, le acque erano state separate dalla terra). Ma l’ultima parola non è quella del giudizio e della morte. Nel giusto Noè e nella sua discendenza si manifesta l’amore del Creatore che fa pace con l’umanità, mediante un’alleanza universale che ha il segno nell’arcobaleno. Sorge l’aurora di un nuovo mondo! È per questo che la fede cristiana ha riletto il mito del diluvio in chiave battesimale: Gesù è l’acqua che dà la vita. È Lui, con la Croce del suo sacrificio d’amore, il Segno della fedeltà di Dio alle sue creature: “Dio non ha mandato il Figlio nel mondo per condannare il mondo, ma perché il mondo sia salvato per mezzo di lui” (Giovanni 3,17).

Potrebbe interessarti anche
Tags
diluvio universale
guadagnando terreno
diluvio
inconscio
simbolo
male
terra
terreno
mondo
ogni
TOP NEWS Rubriche
© 2022 , All rights reserved


Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile