ticinolibero
MON Canadiens
1
WAS Capitals
0
1. tempo
(1-0)
OTT Senators
0
NJ Devils
0
1. tempo
(0-0)
NAS Predators
TOR Leafs
02:00
 
DAL Stars
TB Lightning
02:00
 
MON Canadiens
NHL
1 - 0
1. tempo
1-0
WAS Capitals
1-0
1-0 PETRY
2'
 
 
2' 1-0 PETRY
Start delayed.
Ultimo aggiornamento: 28.01.2020 01:41
OTT Senators
NHL
0 - 0
1. tempo
0-0
NJ Devils
0-0
Ultimo aggiornamento: 28.01.2020 01:41
NAS Predators
NHL
0 - 0
02:00
TOR Leafs
Ultimo aggiornamento: 28.01.2020 01:41
DAL Stars
NHL
0 - 0
02:00
TB Lightning
Ultimo aggiornamento: 28.01.2020 01:41
Elezioni federali 2019
19.11.19 - 09:000

Romano: "La polarizzazione mi preoccupa, nel nostro sistema senza concordanza ci si ferma"

"Queste dinamiche bloccano e fomentano una distorsione tra dibattito pubblico (infiammato, ma poi?) e necessità di trovare soluzioni pratiche utili a gestire e sviluppare quotidianamente il Paese", e poi omaggia Lombardi

di Marco Romano*

Filippo Lombardi l'ho seguito attivamente dal 2006, dal 2011 collega sotto la Cupola. Un fenomeno della politica con un'efficacia senza eguali, una potenza nazionale e internazionale (qualcuno farà un giorno il calcolo dei milioni e dei progetti portati "spesso solo" al Ticino: 2a canna ferroviaria del Ceneri su tutti!); con pregi e difetti di ogni persona, nell'azione politica un numero 10 capace di guizzi su ogni dossier (un onore averci lavorato insieme! Grato per le esperienze vissute e gli insegnamenti carpiti!).

I Ticinesi gli hanno detto basta preferendo altri, più polarizzanti e rigidi sui temi. Sono dispiaciuto. Auguro buon lavoro a Marina e Marco, il Popolo è sovrano. 

Quanto uscito ieri evidenzia la polarizzazione compiuta, mi preoccupa: queste dinamiche bloccano e fomentano una distorsione tra dibattito pubblico (infiammato, ma poi?) e necessità di trovare soluzioni pratiche utili a gestire e sviluppare quotidianamente il Paese. Nel nostro sistema, senza concordanza e compromessi tutto si ferma. Alla fine "si conta" sempre sul centro che tuttavia elettoralmente viene bistrattato e spinto a dividersi (per quanto andremo ancora avanti?). 

E allora nei prossimi anni? Prestarsi a chi nei poli cercherà lo scontro e la divisione (a loro tutto è permesso e il metro di giudizio è sempre più flessibile) o costruire una dinamica di vera collaborazione al centro utile a difendere il modello di successo svizzero? Difficile rispondere. 

Per governare un Paese federalista ed eterogeneo come la Svizzera non posso immaginarmi soluzioni centralistiche e standardizzate calate da Berna, irrispettose della pluralità e delle minoranze, nonchè lontane dai valori di responsabilità individuale e di sussidiarietà, basi del successo svizzero.

*Consigliere Nazionale PPD

ULTIME NOTIZIE Elezioni federali 2019
© 2020 , All rights reserved


Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile