ticinolibero
DET Wings
1
CAL Flames
3
2. tempo
(1-2 : 0-1)
MIN Wild
1
STL Blues
3
2. tempo
(0-2 : 1-1)
DET Wings
NHL
1 - 3
2. tempo
1-2
0-1
CAL Flames
1-2
0-1
 
 
7'
0-1 GAUDREAU
 
 
9'
0-2 MONAHAN
1-2 LARKIN
16'
 
 
 
 
40'
1-3
GAUDREAU 0-1 7'
MONAHAN 0-2 9'
16' 1-2 LARKIN
1-3 40'
Start delayed.
Ultimo aggiornamento: 24.02.2020 02:55
MIN Wild
NHL
1 - 3
2. tempo
0-2
1-1
STL Blues
0-2
1-1
 
 
12'
0-1 KYROU
 
 
15'
0-2 SCHENN
1-2 FOLIGNO
22'
 
 
 
 
30'
1-3 SUNDQVIST
KYROU 0-1 12'
SCHENN 0-2 15'
22' 1-2 FOLIGNO
SUNDQVIST 1-3 30'
Start delayed.
Ultimo aggiornamento: 24.02.2020 02:55
Svizzera
18.12.19 - 17:390

Polizia-shock! Prima arresta un manifestante, poi ferma i giornalisti e infine se la prende con chi chiedeva libertà di stampa

Tra i "buh" di alcuni presenti, degli agenti hanno impedito a un operatore di riprendere. Per poi rivolgersi a un ragazzo: "Ti avvicini?". "Solo se possono riprendere", dice lui. E viene 'arrestato ' in malo modo

LOSANNA – Un video di Le Courrier mostra un momento ben poco felice per la Polizia di Losanna, che prima cerca di impedire alla stampa di filmare il fermo di un manifestante, e poi…
Beh, è da vedere. L’arresto del manifestante a “Extincion rebellion” viene descritto da chi ha postato il video, ovvero la Gioventù Socialista, come “violento e degradante”. Lo si intravvede a terra, tenuto fermo da diversi agenti.

Poi un poliziotto cerca di oscurare la videocamera di un operatore, dei giovani presenti cominciano a urlare “Lasciate lavorare la stampa. Libertà di stampa, state calpestando i nostri diritti”, gridano, aggiungendo dei “buh”. “Non state facendo il vostro lavoro, state intralciando quello dei giornalisti”.

Infine gli agenti vengono a contatto col gruppetto che stava commentando, in particolare con un giovane coi capelli lunghi, a cui viene intimata la calma. “Cosa vi importa se riprendono? State imponendo una dittatura?”, dice, mentre lo prendono a manate. “Non sto calmo quando impedite la libertà di stampa”.

Dopo avergli chiesto se è pacifista, lo invitano ad avvicinarsi. “Non ne ho voglia. Ma vengo se la stampa può riprendere”, si sente dire. 

E quando si avvicina, viene afferrato per la testa e sollevato da quattro uomini che lo portano via, attraversando la strada, tra le urla sdegnate dei presenti. 

TOP NEWS Svizzera
© 2020 , All rights reserved


Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile