ticinolibero
Tribuna
05.09.19 - 13:590

Rapporti con l'Italia, punto e a capo. Gobbi: "Avevamo dei buoni contatti diretti". Ma sull'accordo fiscale...

“C'erano persone a livello di Ministero e sottosegretari che conoscevano molto bene le realtà di confine. Molti provenivano dalle Province di Como e Varese. Mancando questi interlocutori, dobbiamo riallacciare le discussioni", spiega

BELLINZONA – Da poche ore il Governo italiano denominato Conte-Bis è realtà, dato che è avvenuto il giuramento. In poche parole, niente più Lega e Salvini, a guidare il Paese una coalizione formata prevalentemente da 5Stelle e PD, sicuramente più vicino all’UE rispetto a quando Ministro degli Interni era il leghista, che aveva dato un giro di vite sugli sbarchi.

Per la Svizzera e in particolare il Ticino, cosa cambia? Norman Gobbi si è espresso in merito a TeleTicino ieri. “C'erano persone a livello di Ministero e sottosegretari che conoscevano molto bene le realtà di confine. Molti provenivano dalle Province di Como e Varese. Mancando questi interlocutori, dobbiamo riallacciare le discussioni. Avevamo dei contatti diretti che ci permettevano di anticipare e sensibilizzare su certi problemi”, ha detto.

In particolare, pensa alla questione campionese, “che rimarrà ancora irrisolta. Se il Governo italiano non vorrà seguire quanto proposto, come per esempio posticipare l'entrata di Campione nello spazio doganale europeo e italiano, ci saranno gravi conseguenze per i campionesi e per noi, che dovremo rivedere determinati accordi e risolvere la questione finanziaria".

Inutile dire che un tema importantissimo è quello dell’accordo fiscale, parafato nel 2015 ma mai firmato. Mentre ancora il Governo non era realtà, il deputato dei 5Stella Currò aveva affermato che con loro al comando non se ne sarebbe fatto niente. Gobbi pare pessimista sulla possibilità di discutere di nuovo l’argomento con i nuovi responsabili politici dell’Italia.

4 sett fa Sgarbi bombastico contro Conte. "Addio dilettante senza speranza. È stato presidente solo dei 5 Stelle"
1 mese fa Conte si dimette e attacca Salvini. "Ha seguito interessi personali e di partito". Ma lui non si pente.
Potrebbe interessarti anche
Tags
gobbi
italia
accordo
accordo fiscale
contatti diretti
contatti
interlocutori
molto bene
sottosegretari
como
TOP NEWS Tribuna
© 2019 , All rights reserved


Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile