ticinolibero
Tribuna Libera
15.09.22 - 08:300

LaPosta, Moreno Colombo: “Il Consiglio federale intervenga in difesa del mercato del lavoro interno”

L’ex sindaco di Chiasso sulla recente decisione di delocalizzare in Portogallo: “Una scelta irrispettosa verso la popolazione svizzera, che con sacrifici importanti permette una formazione ai propri figli”

 

di Moreno Colombo *

 

Chi vi scrive non ha mai “digerito” il passaggio delle regie federali alla forma della società anonima, seppure l’intera proprietà sia rimasta della Confederazione. La popolazione – saggiamente - dovrebbe analizzare cosa è successo dal 2010 ad oggi e, forse, per iniziativa popolare, chiedere il ritorno alle origini.

Infatti, seppure si sia cercato, grazie all’intervento dei Municipi locali e di privati cittadini (agenzie postali), di rimanere vicini alla popolazione, il servizio è andato peggiorando di anno in anno. Contesto nel modo più assoluto la volontà de La Posta di delocalizzare tramite “centro di sviluppo IT” in Portogallo (Lisbona) dove assumerà - sul medio termine - fino a 120 collaboratrici e collaboratori informatici (profili qualificati).

Ora, le Università svizzere, tra cui anche l’USI di Lugano, formano annualmente informatici, e lo stipendio per un ingegnere informatico è di tutto rispetto e permette di vivere dignitosamente, di creare e di sostenere una famiglia (si vuole risparmiare sugli stipendi?). La prevista scelta è da considerarsi scellerata e irrispettosa della popolazione svizzera che, con sacrifici importanti, permette ai loro figli di formarsi. Il Consiglio Federale deve intervenire immediatamente in difesa del mercato del lavoro della propria popolazione.

Anche l’art. 22 lett. b) della Legge sulle Poste prevede che la Commissione delle Poste debba verificare che le condizioni di lavoro del settore (questo vale per il personale in carica ma anche per le future leve). Ritengo che anche i Sindacati debbano intervenire con fermezza e al più presto su questa prevista delocalizzazione altrimenti mi chiedo quale sia il loro compito!

Il Governo federale ed il Parlamento fermino immediatamente questa inopportuna scelta e si dia la priorità di meglio difendere il mercato del lavoro interno in ogni occasione.

 

* ex sindaco di Chiasso 

Potrebbe interessarti anche
Tags
federale
lavoro interno
moreno colombo
moreno
difesa
colombo
lavoro
mercato
consiglio federale
consiglio
TOP NEWS Tribuna Libera
© 2022 , All rights reserved


Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile