ticinolibero
Cronaca
07.07.21 - 12:060

"Le grandinate di giugno sono state eccezionali?"

Per frequenza e dimensione della grandine, il mese di giugno 2021 passa al primo posto

*Dal blog di MeteoSvizzera

Il mese di giugno 2021, caldo e temporalesco, resterà nei ricordi di molti per le forti grandinate e per le dimensioni molto grandi dei chicchi di grandine che sono caduti dal cielo. Da quest’anno è disponibile la nuova climatologia svizzera della grandine, che mostra come negli ultimi 20 anni di rado vi siano stati così tante giornate con grandine come nello scorso mese di giugno. La dimensione dei chicchi, inoltre, è risultata eccezionale.

Nel mese di giugno molti fronti temporaleschi hanno interessato il nostro Paese. Oltre alle forti piogge e alle forti raffiche di vento, in svariate località c'è stata anche grandine devastante. Per questi eventi di maltempo MeteoSvizzera ha emanato molte allerte, attive per più giorni. I giornali e i social media hanno mostrato immagini di finestre di vetro e tegole in frantumi, coltivazioni e giardini distrutti, e sono state segnalate anche persone ferite dalla grandine. Inoltre, la grandine e le foglie hanno ostruito gli scarichi contribuendo a provocare inondazioni.

Nei giorni scorsi abbiamo già dedicato alcuni blog ai fenomeni convettivi che si sono manifestati in giugno. In questo blog analizziamo invece quanto siano state eccezionali le grandinate di questo mese di giugno, in cui la grandine ha interessato il nostro Paese per ben 13 giorni. Questo è possibile grazie alla nuova climatologia svizzera della grandine.

In giugno al Nord molti giorni con grandine

In Svizzera la media pluriennale vede una frequenza di 0 – 4 giorni con grandine all’anno in base alla località. Le regioni più colpite da questo fenomeno sono il Ticino meridionale, il Giura e l’Altopiano centrale lungo le Prealpi, soprattutto nella regione del Napf e nelle vicine Emmental e Entlebuch. Nelle regioni alpine del Vallese e dei Grigioni la grandine è invece molto rara.

Nel mese di giugno la frequenza climatologica della grandine è di almeno 1 giorno con grandine ogni anno o ogni due anni nelle regioni in cui questo fenomeno si presenta con maggior frequenza, mentre altrove la grandine è piuttosto rara. In giugno la media del numero massimo di giorni con grandine nella stessa località è di circa 3.5 giorni. Nel mese di giugno appena trascorso in alcuni luoghi è stata registrata grandine fino a 6 volte. Le regione con il maggior numero di grandinate è stata quella che si estende fra Berna e Thun. A partire dal 2002 solamente nel mese di giugno del 2002 sono stati registrati così tanti giorni con grandine. La figura sottostante mostra l’anomalia del numero dei giorni in giugno 2021 rispetto alla media pluriennale: le traiettorie dei temporali hanno fatto sì che nel mese scorso siano state interessate dalla grandine sempre le stesse regioni, mentre il Ticino e le Prealpi orientali hanno visto meno grandine della media, localmente non si è verificato infatti nemmeno un giorno con grandine. L’elevata attività temporalesca ha generato inoltre quasi 20000 fulmini e più di 250000 scariche elettriche fra nubi. 

Definendo un giorno con grandine come quello in cui la probabilità di osservare questo fenomeno supera l’80 % su un’area di almeno 100 km2, in tutta la Svizzera nel mese di giugno del 2021 i giorni con grandine sono stati 13. Nella serie di misura lunga quasi 20 anni, questo numero è stato superato solamente da quattro mesi nel 2003, 2006, 2008 e 2017.

L’evento eccezionale del 28 giugno

Il 28 giugno di quest’anno si è verificata la seconda grandinata più estesa mai registrata in Svizzera. Mentre il temporale si spostava sull'Altopiano centrale, l’app di MeteoSvizzera mostrava numerose segnalazioni di grandine. In molti luoghi durante l’evento sono stati osservati chicchi di grandine ben più grandi di 2 cm, in alcuni casi anche oltre i 7 cm. Anche se i cacciatori di tempeste trovano occasionalmente chicchi così grandi in Svizzera, questi proiettili possono essere considerati localmente un evento estremo: tali dimensioni dei chicchi hanno un periodo di ritorno perfino superiore a 50 anni, anche nelle regioni in cui questo fenomeno si verifica più spesso. 

Chicchi così grandi su un’area così vasta come non accadeva dal 2009

Considerando l’estensione delle regioni in cui sono stati registrati chicchi di grandine di 6 cm o più grandi, si può notare come l’anno 2021 sia stato finora estremo: solamente nel 2009 si è verificato un evento che ha ricoperto di grandine di dimensioni così grandi una superficie simile a quella del 28 giugno.

Se analizziamo la superficie interessata da grandine di qualunque dimensione, il mese di giugno 2021 si situa al terzo posto dietro a luglio 2009 e a giugno 2006. Considerando anche la dimensione della grandine, il mese passa invece al primo posto.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Attualità
© 2021 , All rights reserved


Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile