ticinolibero
Cronaca
27.10.21 - 16:140

Svizzero ucciso con tre spari in testa in Brasile

Arrestato l'omicida 27enne, che ha pure puntato la pistola contro gli agenti di polizia

BRASILE – Un cittadino svizzero è stato ucciso venerdì a Goianésia, cittadina di 60’000 abitanti a 280 chilometri da Brasilia. L’omicida, che è stato arrestato, gli ha sparato tre colpi alla testa in seguito a un diverbio legato a questioni di soldi.

La notizia che la vittima sarebbe un cittadino svizzero è stata data su internet dal giornale brasiliano G1. Si tratterebbe di un 59enne residente in città. Da parte sua, il Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) si è limitato a dire di essere a conoscenza di un omicidio in Brasile. La rappresentanza diplomatica elvetica nel Paese sudamericano è in contatto con le autorità locali.

Stando al giornale G1, il fatto è legato a un debito di 12’000 real brasiliani (circa 2000 franchi) relativi all’acquisto di una macchina. L’omicida, un 27enne, avrebbe rapito la vittima da casa sua per poi sparargli 3 colpi alla testa dopo una discussione.

Gli spari sono stati sentiti dagli agenti della polizia militare che stavano effettuando un controllo nelle vicinanze, indica un comunicato dello Stato di Goiás. Quando sono arrivati sulla scena del crimine, l’omicida ha puntato la pistola verso di loro per poi fuggire. A questo punto gli agenti hanno esploso un colpo e il 27enne si è arreso. La vittima è stata portata in ospedale, dove è deceduta.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Attualità
© 2021 , All rights reserved


Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile