ticinolibero
Letture
08.11.22 - 08:590

Filippo Rossi: “Il gioco impossibile”

La storia di Serge, tra migrazione, sport e la ricerca di un posto nel mondo. Una testimonianza diretta, sincera, dolorosa. Ma anche piena di speranza

Serge è un bambino che sogna di diventare un calciatore, poi è un giovane che cerca di farsi strada nel mondo dello sport, infine è un adulto che cerca la stabilità economica. Una storia come molte altre, se non fosse che Serge è nato in Camerun, e lì le cose non sono così semplici. Per quanto tutto sembri difficile però, nel vocabolario camerunese “impossibile” non esiste.

Per Serge non esiste di sicuro; nonostante la realtà continui a prenderlo a schiaffi, costringendolo a viaggiare clandestinamente, a essere continuamente picchiato e derubato da criminali e polizia, a finire in prigione più volte, a truffare per sopravvivere, ad attraversare a piedi i deserti, lui si riprende ogni volta e continua imperterrito la sua ricerca della felicità.

La meta del viaggio non può che essere l’Eldorado, l’Europa, e inizia così la sua vita da migrante. Anzi, da migrante economico, come si definisce lui stesso, perché sa benissimo che non sta fuggendo a guerre o carestie ma sta solo cercando di trovare il suo posto in un mondo che continua a respingerlo. 

Grazie alla sua resilienza diventa un punto di riferimento, come capo del Consiglio dei migranti in Marocco, per quelli che come lui percorrono le rotte tra l’Africa subsahariana e le coste del Mediterraneo, incapaci di tornare a casa perché la vergogna del fallimento è più grande della miseria in cui sono costretti a vivere.

Filippo Rossi lo ha incontrato per caso in Camerun, e dopo averlo raggiunto in Marocco ha raccolto la sua testimonianza, diretta, sincera, dolorosa ma anche piena di speranza.

Filippo Rossi è un giornalista nato e cresciuto a Lugano. Vive attualmente a Istanbul. Durante la sua carriera professionale, dopo gli studi in scienze politiche e giornalismo prima a Zurigo e in seguito a Londra, si è dedicato a coprire crisi e conflitti in tutto il mondo, approfondendo fra gli altri anche il tema della migrazione. Fra il 2015 e il 2019 ha ripercorso le tratte e visitato i luoghi di passaggio degli avventurieri subsahariani, seguendo le loro tracce dai loro luoghi di origine fino alla destinazione, visitando e testimoniando le loro condizioni di vita.

 

Filippo Rossi, Il gioco impossibile, Armando Dadò editore, 264 pagine, 22 Fr-.

Tags
TOP NEWS Magazine
© 2022 , All rights reserved


Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile