ticinolibero
Mixer
11.04.21 - 12:340

'ITA I Tipici Anormali', disponibile il trailer di un film profondamente legato al Ticino

Dal nostro Cantone il regista Federico Angi ha preso molti dettagli, dall'ispirazione sino alle location. "Cosa succederebbe se esseri umani definiti anormali, scoprissero di esser speciali?", l'enigma attorno a cui ruota il film

VARESE - Federico Angi ha 25 anni ed è il regista di 'ITA I Tipici Anormali', quello che definisce il primo lungometraggio Neoirrealista Lombardo di 90 min. Il film ha un legame col Ticino, sia per i luoghi dove è stato girato sia per l'ispirazione tratta da Angi.

Che di sé ci dice: "Non mi reputo assolutamente arrivato ne registicamente ne artisticamente però spero di riuscire a trasmettere la mia visione artistica alle persone, questo si. Da parte materna si respirava arte trasudante da tutti i pori mentre dal ramo paterno (anch’esso di discendenza artistica) ho avuto la possibilità di viaggiare molto per Italia, Francia, Spagna e USA grazie alla nonna svizzera, Mirella Arnold di Lugano che mi ha sempre sostenuto insieme a nonno Tommy. Ecco perché sono legato alla vostra “Patria dei castelli”.

Ogni viaggio faceva nascere in lui un'idea cinematografica, tanto che in testa ha già il seguito di 'ITA', "nato da un viaggio con nonna Mirella, tra il teatro di Barcellona e il Coursal di Lugano.
In questi viaggi tanta cultura tra musei, teatri e cinema insieme ad un dizionario che io e la mia nonna svizzera abbiamo scritto assieme durante questi tour".

"Realizzare ITA, anche con l’aiuto dei miei nonni svizzeri, è stato quindi, un percorso circolare di ritorni al passato, proiettati nel presente, delimitati da un esile file rouge di 200 anime che hanno attorniato questo progetto. Sono stato semifinalista al Giffoni film festival, ho concluso 100 cortometraggi, 4 lungometraggi, ho vinto alcuni premi di caratura internazionale e ho vissuto l'importante esperienza di backstager accreditato sul set di Ride prodotto da Luky Red (attualmente disponibile sulla piattaforma di streaming Netflix, che cito all’interno del mio nuovo film). Ora  ho sentito la necessità di rischiare tutto quello che potevo, di quel poco che avevo. Non scherzo quando dico che quest’opera cinematografica è stata autoprodotta dal sotto scritto con pochissime centinaia di euro!".

'ITA i Tipici Anormali' è la narrazione del viaggio di quattro persone verso il matrimonio di una cugina. Ad unirli la parentela con la sposa e  il fatto di nascondere i propri tormenti sotto la patina del sarcasmo.

"Fin dalla prima notte in cui scrissi l’idea pensai di ispirarmi anche alla mia nonna luganese,  onnipresente nei viaggi di famiglia e non", spiega Angi, parlando anche dei trailer. "Infatti da subito sapevo sarebbe stata presentata nel traler che ci porta a riflettere intorno ad un enigma da sfinge: Cosa succederebbe se esseri umani definiti anormali, scoprissero di esser speciali?", si chiede.

Questo lungometraggio Neoirrealista, presentato nel trailer è il primo di una trilogia di cui i prossimi capitoli, se tutto andrà come Angi spera, 'AMI Atipici Musicanti Interstellari' e 'TPT Trapassati Per Trasporto'.

E il legame col Ticino, oltre ai nonni? "Vorrei poi sottolineare come l’ispirazione del Canton Ticino svizzero è presente in questa anteprima cinematografia anche per quanto concerne le location: alcune scene notturne con tutti i personaggi principali del film sono stati girati a Chiasso in una delle svariate proprietà private di mia nonna Mirella Arnold utilizzando anche arredamenti svizzeri e citando Gran Budapest Hotel di Wes Anderson anche nell’utilizzo della prospettiva centrale".

Il resto? Tutto da scoprire!

TOP NEWS Mixer
© 2021 , All rights reserved


Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile