ticinolibero
Food&Wine
25.10.22 - 18:090

Un successo la ventunesima edizione di 'Sapori e Saperi'. Al centro c'era la sostenibilità

Molto apprezzati i vini in degustazione prodotti dai vigneti di collina e montagna di difficile gestione, come pure le spiegazioni fornite dalla Federviti sugli studi terminati ultimamente volti a indentificarli sul territorio e a valorizzarli

GIUBIASCO - La ventunesima edizione di “Sapori e Saperi”, svoltasi durante il fine settimana, ha registrato una buona affluenza di pubblico: hanno infatti visitato la fiera dei prodotti agroalimentari ticinesi quasi 5'000 persone. All’inaugurazione ufficiale di venerdì hanno partecipato Christian Vitta, Consigliere di Stato e Direttore del Dipartimento delle finanze e dell’economia, e Mario Branda, Sindaco di Bellinzona.

Quest’anno, oltre all’abituale ampia offerta di prodotti esposti e apprezzati dal pubblico come lo conferma il buon andamento delle vendite, un accento particolare è stato messo sull’informazione inerenti i “saperi”, proposta da una cospicua compagine di organizzazioni e filiere del settore.

Molto apprezzati i vini in degustazione prodotti dai vigneti di collina e montagna di difficile gestione, come pure le spiegazioni fornite dalla Federviti sugli studi terminati ultimamente volti a indentificarli sul territorio e a valorizzarli.

Al centro di questa edizione l’importante tema d’attualità legato alla sostenibilità della produzione agricola, evidenziato anche dalla valutazione ECO score eseguita da alpinavera per gli oltre mille prodotti ticinesi certificati, risultata molto positiva. Il Centro di Competenza Agroalimentare Ticino (CCAT), attraverso un gioco per grandi e piccini, ha contribuito a far riflettere il visitatore sulle sue abitudini nel fare la spesa, proprio per mirare ad un consumo sostenibile.

Hanno registrato un’ottima affluenza di pubblico anche le degustazioni che si sono tenute allo stand di “Ticino a Tavola” e di Bio Ticino grazie alla fantasia dei rinomati chef presenti che hanno esaltato i gusti dei prodotti ticinesi.

L’attrazione principale è stata fornita dall’associazione DOP del Vallese, ospite della manifestazione, con un robot che cucina la raclette. Un capolavoro dell'ingegneria vallesana: la prima macchina spalmatrice per raclette al mondo completamente automatica.

Il Dipartimento delle finanze e dell’economia ringrazia alpinavera per l’ottima organizzazione della fiera, i visitatori, gli espositori, Ticinowine/Federviti, FoFT/Tior, l’Unione contadini ticinesi, FTPL, Bio Ticino, GastroTicino e la città di Bellinzona per il rinnovato interesse e ricorda che “Sapori e Saperi” sarà riproposta anche il prossimo anno nello stesso periodo.

Potrebbe interessarti anche
Tags
centro
prodotti
ventunesima edizione
sostenibilità
edizione
sapori
saperi
apprezzati
federviti
degustazione
TOP NEWS Magazine
© 2022 , All rights reserved


Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile