ticinolibero
Sanità
03.03.22 - 15:280
Aggiornamento: 05.03.22 - 10:20

È corsa all'acquisto dello ioduro di potassio, il farmaco che serve in caso di disastro nucleare

Anche in Ticino sono segnalati numerosi casi di persone che ne stanno facendo scorta. Il farmacista cantonale avverte di non comprarlo. Verrebbe somministrato per proteggere dal cancro alla tiroide in caso di radiazioni, ma non protegge dalle stesse

BELLINZONA - La paura fa novanta. In tutto il mondo si teme che la guerra in corso tra Russia e Ucraina possa degenerare sino a divenire nucleare: il Ticino non è esente da timori. E i ticinesi si precipitano in farmacia, nonostante il farmacista cantonale sostenga che al momento sia inutile.

In tanti, stando al Corriere del Ticino, stanno facendo scorta di pastiglie di compresse di ioduro di potassio. Il motivo? Vengono usate in caso di incidente nucleare.

Zanini: "Non comprate lo ioduro di potassio"

"È irragionevole acquistarli!", tuona il farmacista cantonale Giovan Maria Zanini, interpellato dai colleghi. Fa notare come vadano prese solo su indicazioni delle autorità e come il Ticino abbia una scorta sufficiente per una distribuzione in caso di bisogno.

I cittadini dovrebbero averli entro una dozzina di ore da un eventuale incidente nucleare, secondo i piani esistenti in Svizzera. Non è presente, in essi, nulla che parli di attacco nucleare.

Cosa è lo ioduro di potassio

Lo ioduro di potassio è un integratore, di fatto il sale di potassio dell'acido folico. Viene usato, come integratore, nei mangimi per animali e nelle diete umane delle popolazioni che consumano pochi frutti di mare e hanno dunque carenza di ioidio, e come farmaco, per  trattare l'ipertiroidismo, nelle emergenze da radiazioni e per proteggere la ghiandola tiroidea quando vengono utilizzati determinati tipi di radiofarmaci. Da qui la corsa alle farmacie per acquistarlo. 

A cosa serve in caso di disastro nucleare

Il Ministero della Salute Italiana in merito scrive: "In caso di incidente in una centrale nucleare, le compresse di ioduro di potassio sono somministrate per saturare la ghiandola tiroide e prevenire l'incorporazione nella ghiandola di iodio radioattivo. Quando somministrato prima o immediatamente dopo l'esposizione, questa misura può ridurre il rischio di cancro alla tiroide a distanza di tempo. Le compresse di ioduro di potassio non sono "antidoti contro le radiazioni". Non proteggono contro l'irraggiamento (radiazione) esterno o contro altre sostanze radioattive oltre allo iodio. Possono anche provocare complicazioni mediche in alcuni individui, come ad esempio le persone con insufficienza renale anche di moderata entità; perciò la assunzione di ioduro di potassio deve iniziare soltanto quando c'è una precisa raccomandazione di sanità pubblica per farlo".

Che ora, fortunatamente, non esiste, perchè non ve ne sono le condizioni, nè in Svizzera nè in altre parti del mondo. 

Potrebbe interessarti anche
Tags
disastro
ioduro
ioduro potassio
disastro nucleare
potassio
ticino
farmaco
corsa
serve
caso
TOP News
© 2022 , All rights reserved


Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile