ticinolibero
Cronaca
07.04.22 - 16:520

Storico! Per gli eurodeputati deve essere embargo su petrolio, carbone, combustile nucleare e gas russo

I paesi dell'Unione Europea decideranno nei prossimi giorni ma forse slitterà la misura che riguarda il carbone. Diverse nazioni, tra cui la Germana, chiedono di accelerare la fine della dipendenza energetica dalla Russia

BRUXELLES - I paesi UE non esportino più petrolio, carbone, combustibile nucleare e gas provenienti dalla Russia: gli eurodeputati, con 513 sì, 22 no e 19 estensioni, lanciano un segnale votando una risoluzione per nuove sanzioni.

La decisione dei 27 paesi non dovrebbe arrivare prima di lunedì, anche se si va verso uno slittamento nel tempo dell'inizio della misura sul carbone. 

Si tratta senza dubbio di decisioni che influenzerebbero il mercato e avrebbero ripercussioni sulle economie in generale. La Germania è tra i paesi che preme per far slittare gli embarghi ed è anche a capo di una cordata composta anche da Austria, Danimarca, Spagna, Finlandia, Irlanda, Olanda, Lussemburgo, Lettonia, Svezia e Slovenia, la quale ha chiesto  accelerare i negoziati sul pacchetto Fit-for-55 per la neutralità climatica dell'UE e tagliare al più presto i legami energetici con la Russia.

Intanto in Italia il premier Draghi ha dato il suo appoggio convinto alle sanzioni. 

La riunione degli ambasciatori dei 27 Stati membri (Coreper), iniziata questa mattina alle 10, è stata interrotta e aggiornata alle 18 di questo pomeriggio

 

Potrebbe interessarti anche
Tags
nucleare
paesi
gas
petrolio
carbone
eurodeputati
russia
bruxelles
misura
ue
TOP News
© 2022 , All rights reserved


Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile