ticinolibero
Cronaca
18.05.23 - 11:140

Emilia Romagna, un'altra giornata da allerta rossa

In 36 ore sono cadute il doppio delle precipitazioni che di solto si registrano in maggio. A causare l'ondata di maltempo, che è stata peggiore rispetto alle previsioni, è stato un ciclone intrappolato sugli Appennini

BOLOGNA - Un disastro che potrebbe essere paragonato a un terremoto. L'Emilia Romagna continua a essere sottacqua e travolta da frane e allagamenti: è il terzo giorno di maltempo, che non pare voler smettere. I numeri della catastrofe intanto sono in continuo aggiornamento.

Al momento, si parla di nove morti, decine di dispersi, dieci mila sfollati, 21 corsi d'acqua esondati fra Rimini e Bologna, 24 comuni allagati, 3000 interventi di soccorso eseguiti dai Carabinieri, mobilitati 760 vigili del fuoco e il Battaglione dell’esercito San Marco. Il maltempo era atteso e infatti era stata diramata una allerta rossa, ma la realtà purtroppo è stata peggio del previsto, causando più problemi di quelli che derivavano anche dalle più pessimistiche previsioni.

I soccorritori stanno cercando di mettere in sicurezza tutte le persone rimaste isolate, ma chiaramente non è una impresa facile. Alcuni comuni sono stati ancora evacuati. Oltre al maltempo, con una quantità di pioggia caduta in 36 ore che è il doppio di quella che di solito si registra in maggio, ci sono le frane in montagna e in collina, oltre 200 in tutta la regione.

L'allerta rossa rimarrà in vigore anche per oggi. Poi inizierà la conta dei danni, per il momento si sta tamponando il problema e cercando di mettere in sicurezza più persone possibile. 

 Stando ai meterologici, il disastro è stato causato da un ciclone intrappolato sugli Appennini.

Potrebbe interessarti anche
Tags
allerta
romagna
emilia
emilia romagna
allerta rossa
maltempo
bologna
stata
previsioni
maggio
TOP News
© 2023 , All rights reserved

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile