ticinolibero
Sport
07.10.23 - 11:180

Follia! Genitori entrano in campo e picchiano dei baby calciatori

Si tratta del triste epilogo di San Zeno-Ascona/Solduno, sfida tra ragazzi di 16-18 anni. Durante un parapiglia nei minuti di recupero alcuni adulti hanno fatto invasione prendendo a pugno i giocatori ospiti

CADEMPINO - Una partita tra giovani ragazzi finita nel peggiore dei modi, con una serie di pugni. A dare il pessimo esempio, però, non i ragazzi, bensì, come a volte accade sui campi, i loro genitori, che avrebbero fatto invasione di campo per intervenire in un litigio tra i calciatori.

Erano i minuti di recupero della sfida tra San Zeno e Ascona/Solduno, categoria Allievi A livello 2, con giocatori di 16-18 anni. I padroni di casa del San Zeno hanno vinto per 3-2 una partita tutto sommato ben gestita dall'arbitro e ricca di emozioni e gol. Nel finale, il direttore di gara, stando al Corriere del Ticino, ha estratto un rosso per parte per sedare gli animi dopo un battibecco.

Al che dei genitori dei giovani del San Zeno sono entrati in campo e hanno sferrato dei pugni a due avversari, tra cui uno minorenne.

Si è reso necessario l'intervento della Polizia del Vedeggio, arrivata quando però tutto era già rientrato. 

La Federazione indagherà su quanto accaduto ma non si escludono denunce al Ministero Pubblico. 

Potrebbe interessarti anche
Tags
genitori
campo
calciatori
zeno
san zeno
ragazzi
recupero
fatto invasione
16-18 anni
invasione
TOP News
© 2024 , All rights reserved

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile