ticinolibero
Economia
09.09.19 - 17:000
Aggiornamento : 17:48

Ticinesi che vogliono 'emigrare' in Italia, sono sempre circa il 30%. Ma più della metà sta bene qui

Il Corriere del Ticino ha dedicato un sondaggio al tema. Il 13,8% ha pensato a questa soluzione ma non andrebbe sino in fondo. Per Ticino&Lavoro ad averci il 3,4% l'ha già fatto

BELLINZONA – Vado a vivere in Italia per risparmiare? Una tendenza sempre più accentuata, tanto che il Corriere del Ticino ha deciso di dedicarvi un servizio ed anche un sondaggio. E le percentuali sono in linea con quanto emerso da altri simili.

Negli ultimi anni, il numero delle persone che si sono trasferite (tra cui parecchie per amore) e continuano a lavorare in Svizzera è cresciuto esponenzialmente. Dalle 289 del 2011 si è passati alle 488 del 2018.

Ma quanti vorrebbero farlo? Secondo il sondaggio lanciato sul sito, circa il 32%, dunque un terzo: altre raccolte dati avevano dato più o meno lo stesso responso. Il 13,8% ci ha pensato ma alla fine non andrebbe fino in fondo, mentre a non aver mai preso in considerazione l’idea perché nonostante i pro e i contro sta bene in Svizzera è il 50,6%, quindi la maggioranza. Confortante.

Ticino&Lavoro aveva introdotto questo tema fra le molte servite a elaborare le proposte per migliorare il mercato del lavoro (vedi correlati): "Il 3.4% è andato a vivere in Italia mantenendo il lavoro in Svizzera, il 4% si sta organizzando per farlo mentre il 31.2% dichiara di starci pensando, il restante 59.1% dichiara di non averci mai pensato”. Lo stesso presidente Albertini aveva lanciato la provocazione tempo fa.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Attualità
© 2021 , All rights reserved


Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile