ticinolibero
Cronaca
17.12.19 - 22:500

Massacrato e ucciso a mani nude, pare per un movente che gira attorno alla droga

È accaduto a Viganello: l'allarme è scattato per un presunto arresto cardiaco, in realtà dietro c'era ben altro. Ci sarebbero due fermi da parte della Polizia

VIGANELLO – Un uomo sui 40 anni morto, forse due fermi: è la cronaca della serata di Viganello. Cosa sia successo ancora non si sa con precisione, Rescue Media parla di polizia e soccorritori della Croce Verde intervenuti verso le 20.00 in un palazzo di Via Merlina.

Si parla della pensione La Santa. Dietro la morte dell’uomo vi sarebbe un’aggressione ma le informazioni sono frammentarie. Sembra che l’allarme sia scattato per un presunto arresto cardiaco, in realtà l’uomo poi morto è stato massacrato di botte, senza armi.

Un autentico delitto, forse legato al mondo della droga. Anche le due persone fermate sarebbero attorno ai 30-40 anni. 

Sul posto sono intervenuti i soccorritori della Croce Verde e diverse pattuglie della Cantonale e della Comunale. La zona è stata sbarrata e sono al lavoro unità cinofile, agenti della Giudiziaria e della Scientifica.

Potrebbe interessarti anche
Tags
droga
viganello
allarme
polizia
arresto cardiaco
arresto
fermi
soccorritori croce
anni
soccorritori croce verde
TOP News
© 2022 , All rights reserved


Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile