ticinolibero
Cronaca
06.09.22 - 16:380

Costi dell'energia, sarà un salasso nel 2023

Lo ha comunicato la Commissione federale dell'energia elettrica. Le differenze possono essere molto più elevate a livello locale

BERNA – I prezzi dell’elettricità nell’ambito del servizio universale aumenteranno in Svizzera fortemente nel 2023 per i nuclei familiari. È quanto emerge dai calcoli effettuati dalla Commissione federale dell’energia elettrica (ElCom). Un nucleo familiare tipo pagherà il prossimo anno 26.95 centesimi per chilowattora (ct./kWh), ovvero 5.77 ct/kWh (+ 27 %) rispetto al 2022. Tuttavia, le differenze possono essere molto più elevate a livello locale.

Entro il 31 agosto 2022, i circa 630 gestori della rete di distribuzione svizzera sono stati incaricati di comunicare ai propri clienti e alla ElCom le tariffe elettriche per il prossimo anno. Le tariffe sono composte dalle tariffe per l’utilizzazione della rete, le tariffe dell’energia, i tributi agli enti pubblici e il supplemento rete. Secondo i calcoli dei valori mediani della ElCom, nel 2023 la situazione si presenta come segue:

Un nucleo familiare tipo, con un consumo annuo di 4500 chilowattora (profilo di consumo H4), l’anno prossimo pagherà mediamente 27 centesimi per chilowattora (ct./kWh), ovvero circa 5.8 ct./kWh in più rispetto al 2022. La fattura annuale sarà quindi pari a 1’215 franchi (+261 franchi).


I costi per l’utilizzo della rete aumentano marginalmente; per un nucleo familiare tipo del 7 per cento, da 9,9 ct./kWh a 10.5 ct./kWh. Le tariffe energetiche per le famiglie aumenteranno da 7,9 ct./kWh al 13.1 ct./kWh (+ 64 %). I tributi agli enti pubblici aumenteranno da 0,9 ct./kWh a 1.0 ct./kWh per nucleo familiare (+ 11 %). Il supplemento rete rimane invariato al massimo legale di 2,3 ct./kWh.
Il quadro per le piccole e medie imprese in Svizzera è il seguente: i costi di rete, il supplemento di rete e i prezzi dell'energia sono in aumento. Ciò significa che il prezzo totale mediano aumenta del 27%.

Tuttavia, i prezzi variano all'interno della Svizzera tra i gestori di rete, a volte in modo considerevole, il che è dovuto principalmente a grandi differenze nell'approvvigionamento di energia (quota di produzione propria, strategia di approvvigionamento).

Motivi degli aumenti tariffari: Forte aumento dei prezzi sul mercato all'ingrosso

Sul mercato all'ingrosso, dalla metà del 2021 si è osservato un forte aumento dei prezzi in tutta Europa. Le ragioni sono da ricercare negli alti prezzi del gas, che sono aumentati in modo straordinario in seguito alla guerra in Ucraina. Il forte aumento dei prezzi del carbone, gli elevati prezzi della CO2 e la capacità produttiva inferiore alla media delle centrali nucleari francesi hanno avuto un effetto trainante sui prezzi.

Poiché il mercato svizzero dell'elettricità è strettamente legato a quello europeo, gli aumenti dei prezzi riguardano anche la Svizzera: molte società di fornitura di energia elettrica acquistano gran parte dell'elettricità sul mercato all'ingrosso. A causa dei prezzi di mercato più elevati, ora hanno costi di approvvigionamento energetico più alti, che poi ripercuotono ai clienti della fornitura di base, ad esempio le famiglie, attraverso tariffe più alte.

Oltre alla tariffa energetica, aumenteranno leggermente anche i costi di rete, che contengono anche componenti dipendenti dal prezzo dell'elettricità (perdite attive, servizi di sistema). I cosiddetti servizi di sistema (SDL) sono forniti dal gestore della rete di trasmissione Swissgrid per la stabilità a breve termine del sistema. Swissgrid addebita i costi dell'SDL ai gestori di rete svizzeri, che a loro volta li addebitano ai loro consumatori finali. Swissgrid deve acquistare i servizi di sistema con una procedura orientata al mercato, non discriminatoria e trasparente. A causa del loro rapporto con l'energia, le tariffe dei servizi ausiliari sono esposte all'andamento dei prezzi sui mercati internazionali dell'elettricità. I prezzi più elevati dei servizi ausiliari sono quindi una conseguenza diretta dell'attuale situazione dei mercati elettrici.

Pubblicazione delle tariffe da parte della ElCom

Le tariffe 2023 dei singoli Comuni e dei gestori delle reti di distribuzione possono essere consultate e confrontate sul sito web della ElCom dedicato alle tariffe elettriche, www.prezzi-elettricita.elcom.admin.ch. Inoltre, sul sito web sono disponibili delle FAQ con ulteriori informazioni sugli aumenti tariffari.

I dati relativi alle tariffe elettriche sono forniti dai gestori di rete direttamente alla ElCom, che provvede a pubblicarli immediatamente. La responsabilità della qualità dei dati è dei gestori di rete. Il due percento circa dei gestori rete non ha provveduto a trasmettere i dati entro il termine previsto. Per i relativi comprensori non è quindi ancora possibile consultare le nuove tariffe. Sulla base delle loro dimensioni non sono tuttavia da prevedere modifiche dei presenti risultati.

Le quattro componenti del prezzo dell’elettricità

1. Tariffa per l’utilizzazione della rete  
Prezzo del trasporto dell’energia elettrica sulla rete dalla centrale fino al consumatore. È determinato dai costi di realizzazione, manutenzione ed esercizio della rete elettrica.

2. Tariffa dell’energia
Prezzo dell’energia elettrica fornita. Questa energia è prodotta dal gestore di rete con centrali proprie oppure viene da esso acquistata da fornitori.

3. Tributi a enti pubblici
Tributi e tasse comunali e cantonali. Comprendono, per esempio, le tasse di concessione o imposte locali sull’energia.

4. Supplemento rete
Tassa federale per la promozione delle energie rinnovabili, il sostegno ai grandi impianti idroelettrici e il loro risanamento ecologico. L’ammontare della tassa è fissato annualmente dal Consiglio federale; nel 2023 ammonterà presumibilmente come l’anno precedente a 2,3 ct./kWh, valore massimo stabilito dalla legge.

Potrebbe interessarti anche
Tags
federale
costi
mercato
rete
prezzi
energia
tariffe
elettricità
gestori
energia elettrica
TOP News
© 2022 , All rights reserved


Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile