ticinolibero
Il Blog di Don Gianfranco
17.04.22 - 14:180

Don Feliciani: nel grembo di una donna due bebé dialogano tra loro!

In occasione della Pasqua, l'Arciprete di Chiasso ci propone una metafora per invitarci ad avere fede

di Don Gianfranco Feliciani*

Gesù è veramente risorto! Qui sta tutto il cristianesimo. È risorto personalmente, sempre
Lui, il Gesù del Vangelo, in una condizione di vita radicalmente nuova, che conserva ma
oltrepassa lo stato della presente umana esistenza, sublimandone la pienezza. E Gesù risorto
– qui sta il fondamento e l’originalità dell’umanesimo cristiano – partecipa a tutti quelli che
credono in Lui, il suo stesso destino di gloria. Anche noi risorgeremo!
È chiaro che tutto questo non va semplicemente da sé, ma può essere accolto solo nella fede.
Ma siccome la fede non è irrazionale, semmai è superrazionale – ricordiamo Pascal: “il
cuore conosce delle ragioni che la ragione non conosce” – possiamo affermare che il
mistero della risurrezione di Gesù, e nostra!, costituisce la sorgente di quell’insopprimibile
desiderio d’amore che sta riposto nel cuore di ognuno di noi. Fin dal grembo materno…
Nel ventre di una donna incinta due bebè cominciano a dialogare tra loro…
- Dimmi un po’: tu credi nella vita dopo il parto?
- Certamente! Qualcosa ci deve pur essere dopo il parto. E forse noi siamo qui proprio per
prepararci a quello che saremo più tardi.
- Sciocchezze! Non esiste una vita dopo il parto. E poi, come sarebbe quella vita?
- Non so, ma certo ci sarà più luce che qua. Magari cammineremo con le nostre gambe e
mangeremo con la nostra bocca.
- Ma è assurdo! Camminare è impossibile e mangiare con la bocca è ridicolo! Il cordone è la
sola via dell’alimentazione. È da escludere l’ipotesi di una vita dopo il parto. Il cordone
ombelicale è troppo corto.
- Io invece credo che ci debba essere qualcosa. E forse sarà totalmente diverso da quello che
siamo abituati ad avere qui.
- Però mai nessuno è tornato dall’aldilà, dopo il parto, a dirci se c’è un’altra vita! Non mi
piacciono le fantasie e preferisco essere realista: la vita non è altro che un’angosciante
esistenza nel buio che ci porta al nulla. Con il parto finisce tutto.
- Beh, io non so esattamente come sarà dopo il parto, ma credo che allora finalmente
potremo vedere la Mamma e lei si prenderà cura di noi.
- Mamma? Tu credi nella Mamma? E dove si trova adesso questa Mamma?
- Dove si trova? Ma lei sta tutta intorno a noi! È in lei e grazie a lei che noi viviamo. Senza
di lei tutto questo mondo non esisterebbe.
- Eppure io non ci credo! Non ho mai visto la Mamma, quindi, è logico che non esista.
- Ok, ma a volte però, quando siamo in silenzio, riusciamo a sentire che ci protegge, che ci
accarezza e che ci vuole bene. Sai? Io penso che ci sia una vita più grande e più bella di
questa che ci aspetta, e che ora ci stiamo preparando ad essa. Invece di pensare che non c’è
niente dopo il parto, io preferisco fidarmi della Mamma!

 

*Arciprete di Chiasso

Potrebbe interessarti anche
Tags
don
grembo
due
feliciani
vita
donna
dopo parto
mamma
parto
don feliciani
TOP NEWS Rubriche
© 2022 , All rights reserved


Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile